Definizione agevolata ai sensi del DL n. 193/2016 convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016

La Definizione agevolata prevista dal decreto legge n. 193/2016, convertito con modificazioni dalla Legge n. 225/2016, in vigore dal 3 dicembre, si applica alle somme riferite ai carichi affidati a Equitalia tra il 2000 e il 2016.
Chi intende aderire pagherà l’importo residuo delle somme inizialmente richieste senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.

Per i ruoli affidati ad Equitalia nel corso dell’anno 2016 e che alla data del 31 dicembre 2016 non risultino ancora notificati, la legge 225/16 prevede che sia inviata una lettera (con posta ordinaria, entro il 28 febbraio 2017) a quei contribuenti intestatari dei suddetti ruoli.

Per avere maggiori informazioni sulla tua situazione debitoria è possibile accedere all'area riservata (credenziali di Agenzia delle entrate, Inps, Spid e Carta nazionale dei servizi) o utilizzare l'App Equiclick.

Come presentare la domanda

Per aderire alla definizione agevolata è necessario compilare il modulo DA1 (*) in ogni sua parte. Il termine ultimo di adesione è il 31 marzo 2017.

1. Se hai le credenziali di accesso (SPID, Agenzia delle entrate, Inps, Carta nazionale dei Servizi) puoi:
entrare nella tua area riservata, cliccare su “Definizione agevolata” nel menù a sinistra; selezionare le somme che vuoi far rientrare nella domanda di adesione; scegliere il numero di rate e quindi inviare direttamente la domanda.

2. Se non hai le credenziali di accesso puoi:
compilare il modulo on line
o scaricarlo dal sito (DA1). Al termine della compilazione sarà necessario stamparlo, firmarlo e presentare l’adesione alla definizione agevolata, nelle seguenti modalità:

Inoltre, se vuoi, puoi delegare un professionista di fiducia a trasmettere la dichiarazione di adesione alla definizione agevolata. Infatti, gli intermediari abilitati e i loro incaricati possono con EquiPro, la nuova area riservata intermediari, non solo visualizzare on line la tua situazione debitoria e i piani di rateizzazione, ma anche utilizzare una serie di servizi dispositivi.

Equitalia Servizi di riscossione comunicherà al contribuente entro il 31 maggio 2017 l’ammontare complessivo delle somme dovute e gli invierà i bollettini di pagamento.

(*) Se la richiesta di accesso alla definizione agevolata riguarda carichi oggetto di “proposte di accordo o del piano del consumatore”, come previsto dal Decreto (art. 6 commi 9-bis e 9-ter del Dl n. 193/2016, modificato dalla Legge n. 225/2016), è necessario utilizzare lo specifico Modulo - DA2.

Consulta le FAQ sulla definizione agevolata

News